Meritate vacanze

E’ stato un anno duro, tortuoso e costellato di difficoltà.
Ho cambiato lavoro, con tutte le difficoltà di ambientazione che ovviamente ne susseguono. Silvia a sua volta ha fatto delle scelte lavorative che l’hanno portata a licenziarsi dal lavoro a tempo indeterminato che fungeva da “salvagente” per dedicarsi totalmente alla sua libera professione. E il solito corri corri quotidiano, per portare i bambini al nido, dai nonni, andata e ritorno dalla babysitter, le sedute di Lorenzo dalla psicomotricista. Diciamo che le vacanze le abbiamo tanto agognate e ce le siamo davvero meritate.

Ero un po’ terrorizzato di come sarebbero potute andare, memore dall’esperienza traumatica e stancante dello scorso anno, con un soggiorno al mare cominciato la prima notte in pronto soccorso per Lorenzo, e proseguito con continui carica e scarica dall’auto, trascinamenti di passeggini per centinaia di metri sulla spiaggia, tante sfacchinate e pochissimo riposo.

Ma è passato un anno, e Matteo non è più un neonato di 2 mesi, e Lorenzo comincia ad essere un ometto dall’alto dei suoi 3 anni compiuti.
E’ stata una vacanza molto più rilassante del previsto, addirittura Matteo ha anche dormito la notte, forse più stanco per i molti giochi in spiaggia, per l’acqua del mare, per il sole e per le molte docce rilassanti una volta tornati in casa.
Alle uscite in spiaggia, quella del mattino e quella del pomeriggio, non ho più dovuto continuamente caricare e scaricare il bagagliaio dell’auto con i passeggini, per poi trascinarli sulla sabbia, avendo cura di posizionare l’ombrellino in modo che Matteo non avesse il sole addosso, ma semplicemente e naturalmente i bambini camminavano con le loro gambe: Lorenzo addirittura portandosi a mano la sacca con i suoi giochi.

Tante uscite serali a prendere il gelato (Lorenzo ha scoperto quanto gli piaccia la granita alla menta), diverse cene sfiziose che ci siamo concessi, qualche gita in posti interessanti, riposini pomeridiani e quotidiane passeggiate in riva al mare all’alba per me.
Ma soprattutto tanti giochi in spiaggia, tra buche sulla sabbia da riempire con l’acqua per costruire la piscina privata di Lorenzo, salti tra le onde e le rincorse ai pesciolini che si avventuravano tra le gambe a pochi metri dal bagnasciuga.

Tanti sono i momenti, tante sono le belle immagini che mi rimarranno impresse come ricordo di questa estate 2017, ma fra le tante una delle più belle è quella qui a fianco, quella dei 2 fratellini che (finalmente!) giocano insieme, spensierati, come mamma e papà che li guardano, finalmente sereni seduti sull’asciugamano.

Meritatamente.

3 pensieri su “Meritate vacanze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...