Una magia

Uno scricciolo biondo, riccio, tra le braccia.

Hai gli occhi arrossati, gonfi e semichiusi; te li stropicci continuamente mentre le lacrime ti riempiono il viso.
La fronte calda per la febbre alta, il respiro affannoso, il tuo lamento anche nel sonno; il naso ti cola, ti dà fastidio.
Cerchi il contatto umano, vuoi sentirti protetto, rassicurato.

Vederti così Matteo, mi fa soffrire. Vorrei poter fare di più, vorrei essere il tuo John Coffey, l’omone de Il miglio verde, per poter trasferire il tuo malessere a me.

Cerco di distrarti, di tenerti impegnato; qualche volta mi ripaghi con un simpatico sorriso a un dente, ma si vede che sei sofferente, che non hai neanche voglia di giocare.

Guarisci presto piccolino, un bacino dal tuo papà (anche lui raffreddato) che spero faccia la magia a cui credono i bambini.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...