Non tutto il male vien per nuocere

Influenza.

Erano molti anni che non mi ammalavo, tanto che non sapevo neanche come comportarmi con l’assenza dal lavoro: basta un codice!
Febbrone da cavallo e una tosse che colpisce alla tempie, ma oggi che è il terzo giorno comincio a vedere uno spiraglio di guarigione.
Ma nonostante tutto, nonostante il malessere con cui ho dovuto convivere, ho vissuto una grande felicità. Finalmente ho potuto trascorrere qualche giorno con la mia famiglia, giocare con i bimbi, pranzare con mia moglie; insomma trascorrere delle vere vacanze di Natale in ritardo.

Non importa Lorenzo se fai i capricci intestardendoti sulle tue solite idee, non importa Matteo se non ne vuoi sapere di dormire e mi costringi a cullarti in braccio camminando in piedi avanti e indietro per la casa distruggendomi la schiena, non importa Silvia per le nostre piccole scaramucce: questi due giorni insieme sono stato proprio bene.  E oggi vedendovi uscire senza di me, costretto a rimanere solo a casa per tutta la giornata per il terzo giorno di malattia, mi è salito il solito nodo in gola, e si sa, i nodi servono per ricordare qualcosa.

Il mio mi ricorda quanto vi voglio bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...