Punto di domanda

Sono passati 2 mesi e 2 giorni da quando ho cambiato lavoro.
Dopo 11 anni nello stesso posto ho cambiato per avere maggiori prospettive di crescita, per non sentirmi più in gabbia, per avere un futuro, per acquisire competenze più moderne e spendibili nel mondo del lavoro.

Tuttavia nel nuovo lavoro non ho avuto l’emozione, la scossa, il fermento interiore che mi aspettavo.
Mi sto chiedendo se sono tagliato per quello che faccio, e se ho fatto una sciocchezza a lasciare il lavoro che ero bravo a svolgere, per uno nel quale a 34 anni mi sento come ne avessi 12, abbastanza inetto e fuori contesto.
Non sono nemmeno sicuro che fare il programmatore sia quello che davvero desidero.
Tutte le mattine esco con l’ansia, col nodo in gola lasciando la mia casa, con spesso la mia famiglia lì dentro, senza di me.
E’ un brutto periodo; mi ripeto che ce la devo fare, ce la farò, per il benessere dei miei bambini.
Ma sto soffrendo, mi sto logorando dentro…

Dai, papà ce la farà.

?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...